31 dicembre 2016

Tanti Auguri di Buon Anno e grazie per seguirci, Dio vi benedica tutti.

video

Con la Parola di Dio costruisci 2017

1. Io ti Amo:  la certezza che DIO ci ama ci fa superare tutte le paure. 
Avvenga quello che avvenga mai saremo soli e abbandonati il Signore è il mio pastore cammina sempre al mio lato, la sua Luce il suo conforto e la nostra forza. 
2. La gioia:  vi do la mia gioia che nessuno vi potrà rubare. Chi crede in Gesù porta la gioia dentro di lui SEMPRE. Una  gioia  silenziosa radiante piena di pace di amore di serenità. Una gioia che diventa solidarietà compassione e misericordia. 
La gioia di ascoltare  e di asciugare me le lacrime. 
3.Essere preghiera: non preoccupatevi di moltiplicare le parole pregate in SILENZIO... battere.. cercare.. chiedere... insistere.. 
La preghiera che diventa amore OPERE.. e trasforma il mondo ce lo fa Vedere TUTTO con gli occhi DIO ... tutto è bello e dietro tutte le cose sta la mano del signore. 
4. Prima di costruire fai il preventivo: prima di prendere una decisione per sé o per gli altri pregare, riflettere bene... ESSERE perseverante fedeli cercando sempre tre cose
LA GLORIA DI DIO 
IL BENE DEGLI ALTRI.. 
E PER ULTIMO IL PROPRIO BENE. 
5. Senza di me non potete fare nulla: ESSERE sempre umili scegliere l'ultimo posto con gioia servire donarsi. Mai dimenticare che se il chicco di grano non muore non da frutto; bello essere servi inutili e per questo utilizzati, per tutto e per tutti
Ecco la Serva e il Servo del Signore. 

COSI E SOLO COSI il 2017 sara costruito a tre mani 
Dio, io gli altri e insieme saremo noi felici. 
Amen
Abuna Batrik

Natale a Casoria, comunità dell'Ospedale Santa Maria della Pietà

«O Dio, che in modo mirabile ci hai creati a tua immagine, e in modo più mirabile ci hai rinnovato e redenti, fa' che possiamo condividere la vita divina del tuo Figlio, che oggi ha voluto assumere la nostra natura umana» Colletta di Natale, Messa del giorno

30 dicembre 2016

Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Nazareth, Palestina, I secolo
Il Natale ci ha già mostrato la Sacra Famiglia raccolta nella grotta di Betlemme, ma oggi siamo invitati a contemplarla nella casetta di Nazareth, dove Maria e Giuseppe sono intenti a far crescere, giorno dopo giorno, il fanciullo Gesù. Possiamo immaginarla facilmente (gli artisti l’hanno fatto spesso) in mille situazioni e atteggiamenti, mettendo in primo piano o la Vergine santa accanto al suo Bambino, o il buon san Giuseppe nella bottega di falegname dove il fanciullo impara anche il lavoro umano, giocando. Ma possiamo anche intuire l’avvenimento immenso che a Nazareth si compie: poter amare Dio e amare il prossimo con un unico indivisibile gesto! Per Maria e Giuseppe, infatti, il Bambino è assieme il loro Dio e il loro prossimo più caro. Fu dunque a Nazareth che gli atti più sacri (pregare, dialogare con Dio, ascoltare la sua Parola, entrare in comunione con Lui) coincisero con le normali espressioni colloquiali che ogni mamma e ogni papà rivolgono al loro bambino. Fu a Nazareth che gli «atti di culto dovuti a Dio» (quelli stessi che intanto venivano celebrati nel grandioso tempio di Gerusalemme) coincisero con le normali cure con cui Maria vestiva il Bambino Gesù, lo lavava, lo nutriva, assecondava i suoi giochi. Fu allora che cominciò la storia di tutte le famiglie cristiane, per le quali tutto (gli affetti, gli avvenimenti, la materia del vivere) può essere vissuto come sacramento: segno reale e anticipazione di un amore Infinito
per sapere di più: http://www.santiebeati.it/dettaglio/22175

Natale nella comunità di Mangalore (India)

«O meraviglioso scambio! Il Creatore ha preso un'anima e un corpo, è nato da una vergine: fatto uomo senza opera d'uomo, ci dona la sua divinità» Liturgia della ore
«Il nostro Salvatore oggi è nato: rallegriamoci! Non c'è posto per la tristezza nel giorno in cui nasce la vita. Esulti il santo, perchè si avvicina al premio; gioisca il peccatore, perchè gli è offerto il perdono» San Leone Magno

28 dicembre 2016

Natal 2016 dalle nostre sorelle di Lamego, Portogallo

Natal é tempo de alegria, partilha e fraternidade. Que este clima seja a base para que possamos encontrar a felicidade e a paz.É a época do ano em que nossos corações estão mais receptivos e harmoniosos e nossas esperanças são renovadas.É o nascimento de Cristo o nascimento de uma nova esperança. Viver e aceitar cada minuto como um milagre que não poderá ser repetido.

Lima: Casa de Reposo "Madre Josefina Vannini" Navidad y adoración al Niño Dios

Pesebres en la Comunidad

Il Natale delle nostre sorelle della Comunità del Convento Santa Chiara di Bucchianico

Visita alla Madonna di Loreto
L'albero di Natale "originale" che hanno preparato!
video
Babbo Natale ha visitato le anziane portando dolci e tanta gioia